Appartamenti

La ricetta perfetta

Natura e design protagonisti di una ristrutturazione.

Credits

Interior Designer

Zenucchi Design Code

Architetto

Laura Beretta

Sfondo naturale e ambiente sono al centro della progettazione.

A Vigano San Martino, nelle vicinanze di Bergamo, quando la statale del Tonale e della Mendola attraversano la Val Cavallina, può capitare di fermarsi ed ascoltare l’esplosiione di suoni della natura, delicati ed armoniosi, e quelli dell’uomo, del suo lavoro e dei suoi gesti quotidiani atti anche a migliorare il comfort abitativo. Frutto di un’accurata idea progettuale è stato ad esempio l’intervento dell’architetto Laura Beretta, che ha ristrutturato ed ampliato, grazie alla volumetria rimasta, due villette, strette e alte, in questa parte della provincia bergamasca, unendo i due volumi con un corpo al piano terra, dotato di grandi vetrate. La casa risulta ora completamente immersa nell’incantevole paesaggio della Val Cavallina, anche se esce fuori dai suoi confini fisici, per confrontarsi con la natura tout court, che diventa elemento d’arredo con scenari in continuo cambiamento. Sfondo naturale e ambiente, infatti, sono al centro della progettazione, fulcro di tutte le attenzioni, riferimento per tutte le scelte compositive di questo intervento. La nuova struttura sorge sul versante di una collina ed è proprio quando cala il sole, al tramonto, che il rapporto con il paesaggio raggiunge il suo apice visivo, rendendola protagonista indiscussa della vallata. Tradizione e modernità, si incontrano per segnare in modo tangibile un nuovo skyline paesaggistico e ridare la consapevolezza che l’architettura può svolgere ancora un ruolo fondamentale nel difficile rapporto di riavvicinare l’uomo alla natura, mettendoli uno di fronte all’altro e facendoli dialogare. Lo studio ha quindi progettato la tipologia architettonica nel suo impianto compositivo e nella distribuzione degli spazi abitativi, fino a curarne i dettagli e le scelte dei differenti materiali di finitura utilizzati.

Il bianco è la tonalità prevalente negli ambienti.

Gli spazi creati sono frutto di tracciati che donano all’architettura un impatto contemporaneo, capace di mantenere intatta la storia e le caratteristiche originarie dello spazio. Qua è là spuntano suggestivi tocchi di design, forniti da Zenucchi arredamento, come il divano Groundpiece di Flexform, in tessuto, il tavolo Diamond di Molteni&C, e le sedie in pelle di Poltrona Frau, tutti arredi protagonisti del soggiorno. Acciaio e legno si alternano poi in cucina, nel modello Phoenix di Varenna, dove si trovano anche il tavolo rotondo con una base in cemento bronzo ed il piano in vetro firmato Molteni&C, e le sedie Grace di Poliform. Il bianco, comunque, è la tonalità prevalente negli ambienti, la cui architettura è disegnata da un trave-pensilina che percorre tutta la facciata aggiungendo un andamento orizzontale. Ridistribuendo gli ambienti interni, la scala è stata reinventata come scultura bianca in una teca di vetro, materiale che ricorre prepotentemente nelle varie stanze. Le grandi vetrate, infatti, cancellano i confini fra interno ed esterno e rendono la natura elemento decorativo principale. Su questo principio di rapporto con la natura intenso, l’architetto Beretta ha anche impostato le scelte materiche e cromatiche. Come quelle che riguardano le pareti, rasate a gesso, bianche come i serramenti ed in contrasto con i vigorosi pavimenti in legno. Anche nella grande stanza padronale, realizzata nel sottotetto, tutta aperta e caratterizzata dalla presenza del letto Bretagne di Poltrona Frau, in pelle e tessuto, domina il bianco, solo spezzato dal marmo nero della doccia e dei lavandini.

Download
brochure

Clicca sul bottone qui sotto per scaricare e visualizzare la brochure del progetto