Architetti

Massimo Castagna

Architetto

Nato il 13 novembre 1957 si è laureato in architettura nel 1984 presso il Politecnico di Milano. Inizia l’attività professionale nel 1986 fondando lo studio AD architettura.
Molte sono le esperienze professionali nel campo dell’architettura, edifici residenziali, hotels, interior design, direzione artistica e design nel settore dell’arredamento, consulenze, progettazione e direzione artistica di punti vendita di arredamento.
Tra le principali realizzazioni il laboratorio “Piramide” per il comitato scientifico Everest-K2-CNR realizzato per il Consiglio Nazionale delle Ricerche, installato in Nepal dal 1991 a quota 5050 mt.

Gabriele and Oscar Buratti

Architetto

Gabriele Buratti e Oscar Buratti, formano lo studio di architettura e design BURATTI + BATTISTON ARCHITETTI. Progettano edifici residenziali, commerciali ed industriali, interventi in centri storici e ristrutturazioni di complessi edilizi, ville ed interni di uffici. Nel settore del retail collaborano con brand prestigiosi come La Perla, realizzando boutique nelle più importanti città del mondo. Nel campo del design collaborano con importanti aziende come Acerbis International, Antonio Lupi, B&B Italia, iGuzzini, Poliform e Poltrona Frau. Numerosi sono i premi ed i riconoscimenti internazionali tra cui Wallpaper Design Award 2010 ed il Design Plus Award 2009.

Vincent Van Duysen

Architetto

Nato a Lokeren nel 1962. Vincent Van Duysen si è laureato in Architettura presso l’Istituto Superiore di Architettura di Sint Lucas, a Gand. Successivamente si è spostato a Milano, dove ha collaborato con Aldo Cibic, per poi tornare ad Anversa e lavorare con Jean De Meulder. Nel 1990, fondò lo studio “Vincent Van Duysen Architects”, che oggi è cresciuto formando un team di oltre venti collaboratori. I progetti spaziano dal design del prodotto per numerosi marchi internazionali, a progetti architettonici su scala commerciale e su larga scala, con un focus su residenze di fascia alta, che si trovano in Belgio, in Europa, Medio Oriente e Stati Uniti. Nel 2016 è stato nominato Art Director dei marchi italiani Molteni & C e Dada, curando l’immagine globale del brand e progettando store, stand fieristici e una serie di nuovi prodotti. È stato anche nominato parte della direzione creativa per lo sviluppo del prodotto di Sahco per Kvadrat nel 2018.

Rodolfo Dordoni

Architetto

L’architetto e designer Rodolfo Dordoni è nato a Milano, dove si è laureato in Architettura. Responsabile negli anni della direzione artistica di Artemide (collezione vetro), Cappellini (dal 1979 al 1989), FontanaArte (collezione mobili), Foscarini (lampade) e Roda (dal 2006), disegna per diverse aziende, tra cui: Artemide, Cappellini, Cassina, Ceramica Flaminia, Dada, Driade, Ernestomeda, Flos, FontanaArte, Foscarini, Kartell, knIndustrie, Molteni & C, Moroso, Poliform, Poltrona Frau, Roda, Sambonet, Venini. Dordoni Architetti – studio fondato a Milano da Rodolfo Dordoni, Luca Zaniboni e Alessandro Acerbi – opera nel campo della progettazione architettonica e dell’interior design in ambito residenziale, commerciale ed espositivo, progettando case private e ville, spazi industriali e commerciali, showroom, stand fieristici, ristoranti, hotel.

Philippe Stark

Architetto

Philippe Starck è un inventore, designer e architetto francese di fama internazionale. La sua profonda comprensione delle mutazioni contemporanee, la sua determinazione a cambiare il mondo, la sua preoccupazione anticipatrice per le implicazioni ambientali, il suo amore per le idee, il suo desiderio di difendere l’intelligenza dell’utilità – e l’utilità dell’intelligenza – hanno accompagnato una creazione iconica dopo l’altra. L’opera di Starck ha spaziato da prodotti di uso quotidiano come mobili e spremiagrumi, a mega yacht rivoluzionari, mulini a vento, biciclette elettriche o hotel e ristoranti che aspirano a essere luoghi meravigliosi, stimolanti e intensamente vibranti. La sua insaziabile e ribelle cittadinanza del mondo, che considera suo dovere condividere insieme alla sua visione etica e sovversiva di un pianeta più giusto, crea luoghi e oggetti non convenzionali, il cui scopo è essere “buoni” prima di essere belli. Philippe starck e sua moglie, Jasmine, vivono per lo più su un aereo o “in mezzo al nulla”.

Afra and Tobia Scarpa

Architetto

Figure chiave del design e della cultura italiana del Novecento, Tobia Scarpa (1935) e sua moglie Afra Bianchin (1937-2011) iniziano la loro lunga carriera insieme nel 1959, progettando la sedia Pigreco al corso di decorazione di Franco Albini. Entrambi si sono laureati allo IUAV di Venezia nel 1969 e hanno collaborato a decine di progetti famosi, soprattutto nel design del mobile, distinguendosi come rappresentanti di “architettura e design caratterizzati da forme eleganti e raffinate e scelta dei materiali” (Treccani). Senza seguire le tendenze o le mode passeggere, ma “inseguendo l’ideale di un prodotto durevole e ben fatto”, Afra e Tobia Scarpa partecipano alla costituzione della società Flos (1960), per la quale progettano diverse lampade. La coppia ha lavorato anche a molte importanti commissioni tra cui B&B, Cassina, Fabbian, Gavina, Stildomus, Veas.

Carlo Colombo

Architetto

Carlo Colombo è considerato uno dei più importanti architetti e designer italiani nel panorama internazionale. Fin dall’inizio ha collezionato numerose collaborazioni con i più importanti marchi del design “Made in Italy”, come Flexform, Poliform, Giorgetti, Cappellini, Antoniolupi, Flou, Penta Light, Amini, Elie Saab, Cartier, Bentley Home, Bugatti Home, Casa Trussardi, Olivari e Faber, solo per citarne alcuni. Oltre a disegnare prodotti e mobili, Colombo si occupa anche di strategia e marketing per le aziende. Cura anche mostre, lavorando come consulente e art director per i brand con cui collabora. Il suo lavoro si è inizialmente concentrato nel design e negli interni, ma si è esteso anche all’edilizia, non solo in Italia ma anche all’estero. Oggi con il suo studio “A++” si occupa di progettazione su larga scala in tutto il mondo, dal design, all’interior e all’architettura.

Michele De Lucchi

Architetto

Michele De Lucchi è famoso soprattutto per essere il designer della lampada più venduta al mondo, Tolomeo (Artemide, 1987). L’oggetto nasce sulla scia delle intense esperienze di ricerca di De Lucchi degli anni ’70 e ’80. Nel suo periodo radicale De Lucchi fonda il Gruppo Cavart, che mette in scena spettacoli a metà tra arte e architettura nelle cave di pietra del Veneto. De Lucchi era già entrato in contatto con personaggi del calibro di Sottsass e Branzi quando ancora frequentava l’università a Firenze, dove si è laureato in Architettura nel 1975. Pur perseguendo le ideologie più sperimentali nel campo del design, inizia a lavorare anche per Olivetti. Dopo la sua esperienza con Memphis, De Lucchi ha iniziato a lavorare per importanti marchi italiani e internazionali come Artemide e Poltrona Frau. De Lucchi è riuscito negli anni anche a realizzare progetti di architettura e design industriale, progettando e ristrutturando edifici per Enel, Olivetti e Piaggio.

Giulio Cappellini

Architetto

Formatosi come architetto a Milano, Giulio Cappellini è una figura emblematica nel panorama internazionale del design.
Animato da uno spirito indomito e dalla curiosità di chi vuole continuamente rinnovarsi, Cappellini svolge il suo lavoro di progettista proponendo una personale rilettura del design contemporaneo, sia per il marchio che porta il suo nome, sia in qualità di art director per altre importanti aziende del settore.
Con il suo progetto più ambizioso, quello di “azienda”, Cappellini diventa un vero e proprio “trend setter”, fino ad essere riconosciuto universalmente come talent scout di giovani professionisti. In molti sono stati poi i lanciati attraverso collaborazioni chiave con l’Azienda: Jasper Morrison, Marc Newson, Marcel Wanders, i fratelli Bouroullec e Nendo, per citarne alcuni.
Cappellini spazia nella realizzazione di svariati complementi d’arredo. Tra i più amati, il divano Mill, ispirato alle esigenze contemporanee dei Millenials, gli iconici tavolini Bong e Gong, la famiglia di tavoli Break e gli elementi contenitori della serie Luxor.

Jasper Morrison

Architetto

Nato a Londra nel 1959, Londinese di nascita, Jasper Morrison si laurea al Royal College of Art di Londra e apre il suo primo studio nel 1986. Nel 1989 inizia una collaborazione con Vitra.
Ha poi formato Utilism International con Andreas Brandolini e Axel Kufus, fornendo servizi di progettazione di mostre e urbanistica. Nel 1994 Jasper ha iniziato una consulenza con Üstra, l’autorità dei trasporti di Hannover, progettando una pensilina per autobus ed il nuovo tram di Hannover. Nello stesso periodo inizierà a collaborare con diverse aziende italiane come Alessi, Flos e Magis, e per il produttore tedesco di porcellane Rosenthal.

Jean Marie Massaud

Architetto

Diplomato all’ENSCI nel 1990, Jean-Marie Massaud è fin da subito alla ricerca di sintesi, riduzione e leggerezza. Affronta i diversi aspetti del design: dai mobili ai prodotti industriali, alle attrezzature. Nel 2000, crea lo Studio Massaud ed estende la sua attività all’architettura e alle strategie di sviluppo. Collabora con diverse prestigiose aziende come B&B Italia, Axor Hansgrohe, Dior, Poltrona Frau, Lancôme e Renault.Ponendo l’uomo ed il suo ambiente naturale al cuore delle sue creazioni, questo ideatore senza limiti adotta un modo di procedere impegnato e politico e si sforza di trasformare ogni progetto in un’esperienza di vita e in uno scenario economico che riconcilia desiderio e responsabilità.

Jean Nouvel

Architetto

Jean Nouvel nasce il 12 agosto 1945 a Fumel, in Francia. Nel 1966 è primo al concorso di ammissione della Scuola nazionale superiore di Belle Arti di Parigi, dove si diploma nel 1972. Assistente dell’architetto Claude Parent e ispirato dall’urbanista Paul Virilio, apre il suo primo studio nel 1970. Sempre attento alle necessità architettoniche delle città e dei cittadini, Jean Nouvel è uno dei fondatori del movimento “Marzo 1976” e del “Sindacato dell’architettura”.

Karim Rashid

Architetto

Karim Rashid è uno dei designer più prolifici al mondo. Ha realizzato oltre 3.000 progetti, vincendo oltre 300 premi internazionali e lavora in oltre 40 paesi, tra cui l’Italia. In seguito alla laurea segue corsi di specializzazione in Italia, per poi fare ritorno in patria, il Canada. Il suo amore per il design del prodotto lo porterà anche ad interessarsi all’interpor design, collaborando sempre di più nella progettazione di hotel, ristoranti e locali pubblici. Designer poliedrico, Karim grazie alla sua inesauribile vena creativa, flirta con l’arte, la moda e la musica ed è determinato a toccare in modo creativo ogni aspetto del nostro paesaggio fisico e virtuale. Il suo obiettivo finale, infatti, è trasformare tutto in un oggetto di Design.

Luca Nichetto

Architetto

Luca Nichetto nasce a Venezia nel 1976, dove studia all’Istituto d’Arte e dove, successivamente, consegue la Laurea in Disegno Industriale presso lo IUAV, Istituto Universitario di Architettura di Venezia.
Nel 1999 comincia l’attività professionale disegnando i suoi primi prodotti in vetro di Murano per Salviati. Nello stesso anno prende il via il sodalizio con Foscarini per la quale, oltre a firmare alcuni progetti, assume il ruolo di consulente per la ricerca di nuovi materiali e sviluppo prodotto (2001-2003). Nel 2006 fonda lo studio Nichetto&Partners, che si occupa di Industrial Design e Design Consultant e nel 2011 decide di avviare una nuova attività professionale a Stoccolma, in Svezia.
Attualmente Luca Nichetto collabora con numerose aziende sia a livello nazionale che internazionale, tra le quali, Foscarini, Fratelli Guzzini, Kristalia, Moroso e Venini.

Mario Botta

Architetto

Nato a Mendrisio nel 1943, Mario Botta frequenta il liceo artistico di Milano e si laurea in architettura allo IUAV di Venezia nel 1969. Durante gli studi a Venezia, Botta incontra Luis Kahn e lavora all’atelier di Le Corbusier.
Nel 1970 inizia la sua carriera professionale a Lugano realizzando numerosi progetti di architettura religiosa, musei, scuole, banche e edifici amministrativi.
Dagli anni Settanta inizia a svolgere attività didattica e di ricerca, tenendo conferenze, seminari e corsi in Europa, Asia e Nord e Sud America.
Nel 1996 nell’ambito della costituzione dell’Università della Svizzera Italiana, elabora quale ideatore il programma per l’istituzione della nuova Accademia di Architettura a Mendrisio-Ticino e vi svolge attività didattica, diventandone successivamente Direttore.

Park Associati

Architetto

Il lavoro di Park Associati si pone come obiettivo quello di dare forma a una visione, interpretando e sintetizzando di volta in volta le variabili che insistono sui progetti.
All’ascolto degli elementi concreti dettati da regolamentazioni, condizioni economiche, climatiche o ambientali, si unisce quello delle dimensioni intangibili e latenti: i valori identitari delle committenze, i desideri e i bisogni dei fruitori, il contesto urbano, sociale e politico.
L’intuizione porta qualità a tutti i progetti dello studio. Il guizzo creativo si accosta sempre al processo analitico per permettere di decifrare la complessità dei contesti, aggiungendo valore all’intervento progettuale.
La sperimentazione di linguaggi e tecnologie e la collaborazione con altre discipline, spingono Park Associati a confrontarsi con i progetti più diversi su un ampio spettro d’intervento che va dall’urbanistica al design.

Patricia Orquiola

Architetto

Patricia Urquiola è nata a Oviedo, in Spagna e vive e lavora a Milano. Dopo gli studi di Architettura alla Facultad de Arquitetura de Madrid, si laurea al Politecnico di Milano nel 1989 con Achille Castiglioni.
È stata assistant lecturer per Achille Castiglioni; ha collaborato con Vico Magistretti; è stata responsabile Design per Lissoni Associati. Nel 2001 apre il proprio studio lavorando nei settori del product design, interni e architettura.
Tra i suoi progetti più recenti in architettura: progetti retail e allestimenti per BMW, Cassina, Ferragamo, Flos, Missoni, Molteni, H&M, Pitti Uomo Firenze. Ha realizzato prodotti per le più importanti società italiane e internazionali, tra cui: Agape, Alessi, Boffi, Driade, Flos, Georg Jensen, Glas Italia, Kartell, Kvadrat, Louis Vuitton, Mutina, Rosenthal e Verywood.

Dante Bonuccelli

Architetto

Dante Bonuccelli nasce nel 1956 a Buenos Aires.
Dante Bonuccelli si laurea in architettura a Buneos Aires nel 1979. Nel 1984 si trasferisce a Milano dove inizia a collaborare con numerosi studi di architettura, sviluppando progetti per edifici, Interior ed industrial design. Nel 1998 apre Avenue Architects, lo studio d’architettura e design, con progetti in Italia, Asia e America. Lavora per committenti complessi, come IBM, Hoechst, Johnson Controls, Eni, Ansaldo, Philips, Vodafone, Università Bocconi, Editoriale Domus, Davis, Schönbuch, Mobimex, Molteni&ampC and Dada. I suoi progetti sono stati oggetto di oltre 50 pubblicazioni ed esposti in diverse mostre internazionali.

Antonio Citterio

Architetto

Antonio Citterio nasce a Meda nel 1950 ed apre il proprio studio di progettazione nel 1972.
Nel 2000, Antonio Citterio con Patricia Viel, fonda a Milano ANTONIO CITTERIO PATRICIA VIEL, società di progettazione multidisciplinare per l’architettura e l’interior design.
Lo studio opera a livello internazionale su programmi progettuali complessi, su ogni scala e in sinergia con un network di consulenti specializzati.
Queste le tipologie progettuali realizzate: piani urbanistici, complessi residenziali, commerciali e industriali, ristrutturazioni conservative di edifici pubblici, spazi per il lavoro e alberghi.
Lo studio è inoltre attivo nel settore della comunicazione aziendale e realizza progetti di immagine coordinata e allestimenti.
Nel 2015 è stata aperta una sede a New York. Tra i progetti recenti si segnalano i Bulgari Hotel a Pechino e Dubai, un edificio per uffici a Monaco di Baviera ed un edificio residenziale a Miami.

Piero Lissoni

Architetto

Architetto e designer, Piero Lissoni (1956) si laurea in Architettura al Politecnico di Milano e collabora come Art Director e progettista per rinomati brand italiani e internazionali.
Nel 1986 fonda lo studio Lissoni Associati (assieme a Nicoletta Canesi), realtà multidisciplinare che sviluppa progetti a livello internazionale nei settori dell’architettura, del design del prodotto, della grafica e della comunicazione visiva, grazie al contributo di altre società che fanno parte del gruppo, tra le quali Graphx (fondata nel 1996).
Nello studio operano oltre 70 professionisti, tra cui architetti, designers e graphic designers. Lo studio collabora inoltre con molti marchi internazionali quali Alessi, Boffi e Cassina.

Patricia Viel

Architetto

Nel 2000, Antonio Citterio con Patricia Viel, fonda a Milano ANTONIO CITTERIO PATRICIA VIEL, società di progettazione multidisciplinare per l’architettura e l’interior design.
Lo studio opera a livello internazionale su programmi progettuali complessi, su ogni scala e in sinergia con un network di consulenti specializzati.
Queste le tipologie progettuali realizzate: piani urbanistici, complessi residenziali, commerciali e industriali, ristrutturazioni conservative di edifici pubblici, spazi per il lavoro e alberghi.
Lo studio è inoltre attivo nel settore della comunicazione aziendale e realizza progetti di immagine coordinata e allestimenti.
Nel 2015 è stata aperta una sede a New York. Tra i progetti recenti si segnalano i Bulgari Hotel a Pechino e Dubai, un edificio per uffici a Monaco di Baviera ed un edificio residenziale a Miami.

Paola Navone

Architetto

Nel 1973 si laurea in architettura al Politecnico di Torino. Tra gli anni ’70 e ’80 opera – accanto ad Alessandro Mendini, Ettore Sottsass Jr., Andrea Branzi – nel gruppo Alchimia, l’ala più avanzata della scena italiana del design, sviluppando una posizione d’avanguardia altamente stimolante e produttiva, che le vale, nel 1983, il prestigioso International Design Award di Osaka, assegnato in quell’anno per la prima volta.
Torinese d’origine e milanese d’adozione, è, prima di tutto, cittadina del mondo. La sua lunga e complessa carriera la vede infatti muoversi con felice disinvoltura tra i ruoli di architetto, designer, art director, arredatrice, saggista, insegnante, curatrice di esposizioni ed eventi, sia in proprio che per una committenza selezionata: Armani Casa, Knoll International, Alessi, Piazza Sempione, Driade, Dada, Molteni, Natuzzi and Swarovski. Per Gervasoni cura dal 1998 la direzione artistica dell’azienda, oltre ad occuparsi in prima persona del disegno di gran parte delle collezioni.

Neri & Hu

Architetto

Neri&Hu Design and Research Office è uno studio di progettazione architettonica interdisciplinare, fondato nel 2004 da Lyndon Neri and Rossana Hu, con sede a Shanghai, in Cina, con una sede distaccata a Londra, Regno Unito. Neri&Hu lavora a livello internazionale fornendo servizi di architettura, interni, master planning, grafica e servizi di progettazione di prodotti di design.
Attualmente stanno lavorando a diversi progetti in molti paesi. Neri&Hu è composto da uno staff multi culturale che parla oltre 30 lingue diverse. Neri&Hu crede profondamente nella ricerca come uno strumento di progettazione, poiché ogni progetto genera i propri problemi contestuali. Un’indagine critica circa le specifiche del programma, del sito, della funzione e della storia è essenziale per la creazione di un lavoro di design rigoroso. Basata sulla ricerca, Neri&Hu vuole ancorare il suo lavoro sull’interazione dinamica tra esperienza, ricerca nel dettaglio, materia, forma e luce piuttosto che conformarsi a uno stile predefinito. Il significato profondo dietro ogni progetto è da ricercare nelle rappresentazioni fisiche create dalle forme costruite.

Marcio Kogan

Architetto

Lo Studio MK27, fondato all’inizio degli anni 80 da Marcio Kogan, oggi è composto da 22 architetti e da numerosi collaboratori in paesi di tutto il mondo.
Gli architetti dello Studio sviluppano i progetti dal concept fino alla sua realizzazione, firmandosi poi come co-autori di progetto. Lo Studio ha vinto numerosi premi internazionali quali: Wallpaper Design Award, Record Casa, Interior Record. I progetti dello StudioMK27 sono apprezzati per la semplicità formale e la particolare attenzione prestata al dettaglio e alle finiture. Marcio Kogan e gli architetti del team, grandi ammiratori della generazione modernista Brasiliana, cercano di assolvere al difficile compito di dare continuità a questa corrente.

Ludovica e Roberto Palomba

Architetto

Roberto Palomba e Ludovica Palomba Serafini, architetti e designer, lavorano insieme dal 1994. In seguito alla laurea in Architettura all’Università di Roma, fondano lo Studio Palomba Serafini Associati, con sede a Verona. Lo Studio si occupa principalmente di architettura, design, art direction, comunicazione e marketing consulting. Collaborano con numerose aziende di design internazionali, e grazie ai loro progetti, hanno ricevuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali. Roberto Palomba inoltre è stato docente di Industrial Design presso il Politecnico di Milano e dal 2004 collaborano con Zanotta.