Ville

Un paradiso su misura

Creatività e complicità in una casa sul lago d’Iseo.

Credits

Interior Designer

Zenucchi Design Code

Unabitazione su misura intorno alla famiglia che la abita.

L’arredamento di interni richiede cura, attenzione, creatività… e complicità. Se non si crea sinergia tra il progettista e il committente difficilmente si riesce a creare una casa calda e emozionante. Proprio quella che è felicemente scaturita dall’incontro tra Zenucchi Design Code e una giovane coppia con il loro amatissimo cane. Più precisamente, sulle colline intorno al lago d’Iseo, in una zona incontaminata, dove la natura ha ancora un ruolo ben definito nel territorio, spicca allora l’ultima realizzazione di Zenucchi Design Code, che è riuscita a creare un’elegante villetta, un’abitazione su misura intorno alla famiglia che la abita. Un ambiente di grande personalità, accogliente, dalle linee minimali, ma capace di raccogliere elementi di design, modernariato e di arte, che raccontano le passioni dei proprietari. L’armonia cromatica avvolge ogni ambiente rendendolo piacevole e gli elementi di arredo, insoliti e unici, lo impreziosiscono. Il progetto ha ruotato intorno a due obiettivi assunti come principi generatori di una nuova distribuzione: mantenere una suddivisione netta tra zona giorno, al piano terra e realizzata a doppia altezza, e la zona notte, e favorire l’illuminazione naturale anche negli spazi interni. L’atmosfera è ovunque serena, rilassata. Nella zona giorno insiste una suggestiva pavimentazione in ardesia nera a spacco, tende mosse morbide suggeriscono un’idea di leggerezza e di levità, mentre decisamente originale è stato l’intervento effettuato sulla parete della televisione, in cui è stata creata una controparete, rivestita in lamiera di ferro grezza trattata a cera.

I desideri funzionali ed emozionali dei proprietari sono stati rispettati.

Accanto al divano di famiglia, spiccano diversi elementi di design, come il camino Gyrofocus, dell’azienda francese Focus, i tavolini Button Tables di B&B Italia e ancora i tavolini Tabouret e la chaise longue LC4, di Cassina. Il tappeto chiaro è di provenienza berbera mentre quello rosso, antico, è di famiglia. Grande attenzione, per l’interior design, è stata posta alla cucina On Off, di Boffi. Visivamente l’uso del bianco e del Corian, con la sua superficie riflettente, fa in modo che lo spazio risulti più ampio di quanto realmente non sia. La continuità spaziale e l’allungamento della sua percezione, inoltre, viene garantita dal tavolo Axis, di Acerbis, realizzato in vetro, collocato in successione rispetto alla cucina e circondato dalle sedie Bertoia di Knoll, con una lampada a sospensione firmata da Catellani&Smith. Sempre al piano terra ci sono una camera con il letto Privè di Ivano Redaelli e un bagno dalla parete in ardesia nera a spacco, arredato con la vasca Ottocento di Agape e lo specchio rotondo Index Bifacciale, ancora di Boffi. Al piano superiore c’è anche un soppalco, che affaccia sulla zona giorno, e la camera padronale col suo bagno. Spazio al design anche in questi ambienti: la camera padronale nel sottotetto è infatti arredata con il letto Glamour di Redaelli, mentre i comodini provengono da Kartell e gli specchi dietro al letto sono I Punto, di Minottiitalia. Grazie a queste interessanti scelte d’arredo i desideri funzionali ed emozionali dei proprietari sono stati rispettati. E solo con una filosofia di questo tipo si è creato un progetto quasi perfetto, quasi… lasciando alla perfezione la sua parte di interpretazione soggettiva. Per una casa dove solo il vissuto costituirà l’unicità di un progetto autentico, chic, senza inutili ostentazioni.

Download
brochure

Clicca sul bottone qui sotto per scaricare e visualizzare la brochure del progetto