ZENUCCHI DESIGN CODE IN COLLABORAZIONE CON B&B ITALIA PER LA VI EDIZIONE DE I MAESTRI DEL PAESAGGIO

ZENUCCHI DESIGN CODE IN COLLABORAZIONE CON B&B ITALIA PER LA VI EDIZIONE DE “I MAESTRI DEL PAESAGGIO”

Una fruttuosa collaborazione per arredare il Portico della Biblioteca di Piazza Vecchia

 /></span></p>
<p> </p>
<p style=Dal 7 al 25 Settembre si svolgerà a Bergamo Alta la VI edizione della manifestazione I Maestri del Paesaggio- International Meeting of the Lansdcape and Garden (www.imaestridelpaesaggio.it ) organizzato da Arketipos e dal Comune di Bergamo: un evento d’eccellenza, appuntamento internazionale per immergersi nella cultura del paesaggio in sedici giorni di fermento culturale.

Wild Landscape: il focus di questa edizione nasce dalla riflessione su progettualità e spontaneità all’interno del paesaggio, la quale sfocia nella consapevolezza che il “giardino wild” non esiste, in quanto esso nasce comunque dall’azione raziocinante dell’uomo, da un progetto che organizza e compone i materiali presenti in natura.

Tra i partners di questa edizione per la prima volta, e con la collaborazione di Zenucchi arredamento, si annovera la presenza di B&B Italia con la propria collezione Outdoor, frutto della collaborazione con i migliori designer quali Jean Marie Massaud, Patricia Urquiola e Antonio Citterio.

Il progetto dell’installazione nel portico della Biblioteca, si è ispirato al tema guida della manifestazione I Maestri del Paesaggio: Wild Landscape, paesaggi apparentemente naturali e spontanei ma sapientemente guidati da un progetto che organizza e compone i materiali presenti in natura. Per questo motivo, è stato allestito il portico della Biblioteca progettando ambientazioni outdoor con l’inserimento di arredi di design firmati da architetti internazionali come Patricia Urquiola e Antonio Citterio. In questo modo, si è voluto ricreare, come sfondo ad arredi così moderni e di design, un paesaggio verde che mira a ricreare i giardini locali, utilizzando moquette verde per la pavimentazione, vasi realizzati con materiali della terra ed interamente a mano (da qui la scelta di Atelier Vierkant) che accolgono piante graminacee e autoctone: l’idea quindi di un giardino spontaneo, apparentemente in contrasto con la storica architettura della Biblioteca, ma affini in quanto entrambi nati da un progetto e da uno studio superiore. Infine, a soffitto un’installazione con nastri pendenti  sui toni dell’azzurro e del blu: con questa scenografia si vuole evocare una morbida cascata d’acqua che lieve sovrasta e spiove sul giardino. Installazione che oltretutto vuole creare un collegamento con la proiezione che verrà effettuata sulla facciata della Biblioteca che accoglie la presentazione di Zenucchi e B&B Italia.